Il Gala di Profilo Donna

Nella prestigiosa cornice degli appartamenti di stato di Palazzo Ducale di Modena oggi sede dell'Accademia a dare il benevenuto e a fare gli onori di casa č stato il Gen. di Brigata Salvatore Marino che ha espresso parole di apprezzamento per quanto ha fatto e sta facendo Profilo Donna a favore delle donne e per la cittą di Modena. Il percorso di crescita effettuato dal magazine che documenta i vari eventi esclusivi promossi durante l'anno a sfondo culturale e sociale, sono la testimonianza concreta di un impegno che ha fidelizzato un pubblico attento e critico sempre pił selezionato.

Nella prestigiosa cornice degli appartamenti di stato di Palazzo Ducale di Modena oggi sede dell'Accademia a dare il benevenuto e a fare gli onori di casa è stato il Gen. di Brigata Salvatore Marino che ha espresso parole di apprezzamento per quanto ha fatto e sta facendo Profilo Donna a favore delle donne e per la città di Modena. Il percorso di crescita effettuato dal magazine che documenta i vari eventi esclusivi promossi durante l'anno a sfondo culturale e sociale, sono la testimonianza concreta di un impegno che ha fidelizzato un pubblico attento e critico sempre più selezionato.

Anche questo gala di compleanno è stato uno degli appuntamenti esclusivi ed eleganti che ancora una volta Profilo Donna ha trasformato non solo in una occasione d’incontro ma in un momento costruttivo e di solidarietà per dare un senso ancora più profondo al piacere di stare insieme e, come sempre lo ha fatto con un occhio di riguardo al mondo femminile. Grazie alla collaborazione con l’Arch. Laura Villani Presidente della Fondazione Tehmina Durrani (PD ‘03), Cristina Bicciocchi, Presidente di Profilo Donna, ha presentato agli invitati la onlus Smileagain che sta adoperandosi per costruire un ospedale in Pakistan per ridare una speranza e un futuro a giovani donne sfigurate dall’acido inoltre è stata allestita nella sala della Stringa la mostra di abiti di alta moda di Honey Waqqar, la famosa stilista pakistana che ha particolarmente a cuore il progetto e che vuole contribuire alla causa anche attraverso il suo talento. Perciò anche comprando gli abiti di alta moda si potrà contribuire alla raccolta fondi a favore di Smileagain. (troverete i coupon di prenotazione abiti a pagina 20 del magazine.
Erano presenti e hanno testimoniato a favore dell’Associazione la sig.a Massarath Misbah Presidente Smileagain Pakistan, la sig.a Clarice Felli Presidente Smileagain Italia, la sig.a Honey Waqqar stilista pakistana di alta moda, il dr. Giuseppe Losasso Presidente di Smileagain Friuli Venezia Giulia.
Sono stati premiati inoltre per il loro impegno presente e futuro illustri personaggi come Francesco Leto delle edizioni Perrone che ha promosso un libro scritto da Lidia Ravera con 10 racconti sulle acidificazioni, Stefano Bicocchi (in arte Vito), l’attore Ivano Marescotti, la Principessa Liliana De Curtis Presidente onoraria dell’Associazione “Amici di Totò a prescindere...”, SAR Silvia Duchessa di Savoia Presidente onoraria del Circolo R. Montecuccoli.

Infine hanno inviato telegrammi, messaggi e lettere alla redazione di Profilo Donna congratulandosi per l’iniziativa promossa a sostegno di Smileagain: Alessandro Gassmann che porterà in tournè uno spettacolo ispirato al libro di Lidia Ravera, il Presidente della provincia dell’Aquila dr.ssa Stefania Pezzopane, l’attrice Sabrina Ferilli, Iva Zanicchi, Elio Fiorucci e l’On. Gianfranco Fini.

Tra gli ospiti della serata il dr. Ventura Prefetto di Modena e signora, il coll. Alberto Giordano Comandante della Guardia di Finanza, il coll. Marco Rizzo Comandante dei Carabinieri di Modena, la dr.ssa Annalisa Mongiorgi Comandante della Polizia Stradale di Modena, il dr. Augusto Spaggiari Console di Montecarlo e signora, la sig.a Maria Carafoli Responsabile Assessorato allo Sport Comune di Modena, il dr. Ennio Cottafavi Presidente del Consiglio Comunale in rappresentanza del Sindaco di Modena avv. Giorgio Pighi, il cav. Paolo Carraro Presidente del Circolo R. Montecuccoli, Don Giuseppe Moscati, il Gen. Bruno Loi e signora, dott. Genovese Magistrato Consigliere Corte di Cassazione e avv. Nappi del Comitato esecutivo nazionale Associazione Magistrati Tributari, Padre Paolo Russo e don Pablo Gonzales Legionari di Cristo e molte signore di Profilo Donna tra cui: la stilista Regina Schreker, avv. Mirella Guicciardi, le imprenditrici Paola e Chiara Maletti, le stiliste Maria Grazia e Francesca Severi, il notaio Flavia Fiocchi, Emanuela Biasiotti della Pellicceria Cavazzuti, Carla Bergamaschi Ambasciatrice della ditta Swharzkof nel mondo, la cordon bleu Tamara Valenti, la giornalista Rita Costi, Anna Popoli della boutique Popoli, la pittrice degli Angeli Anna Corsini, l’imprenditrice Luana Brini, Graziella Bertani promotrice culturale, la scultrice Cristina Roncati, la stilista Germana Martinelli Messori, il capitano Carla Selvestrel.
Non hanno voluto mancare al compleanno neppure: gli avv. Cristina e Daniela Botti, Ilario Tamassia, la dott.ssa Margherita Guerzoni, il dr. Cesare Breveglieri e signora, la dott.ssa Anna Spadafora, la sig.a Silvana Dall’Orto, il dr. Cesare Farsetti e signora, l’avv. Giulia Setti e il dr. Rocco Piciuolo, il conte Paolo Vandelli Bulgarelli e signora, Ennio e Veronica Sitta, l’antiquario Maurizio Simonini e la moglie Ida Randazzo, la dr.ssa Paola Rosalba Russo, la dr.ssa Aldovrandi Elisabetta, la prof.ssa Letizia Po Biancani, il dr. Roberto Hopps e Berltrame Pomè Federica, l’avv. Giampiero Paltrinieri e signora, il dr. Riccardo Bertolini con l’avv. Giulia Grilli, Fabio Bignardi e Katia Mascia, il notaio Francesco Striano e signora, il sig. Alberto Montanari e la sig.a Sara Manzini, l’avv. Lejanita Desiderio e geom. Elio Setti solo per citarne alcuni.
Un anno memorabile il 2007 per Profilo Donna che segna un passaggio di rilievo visto le iniziative di spessore che sono state messe in cantiere; non ultimo il Concerto degli Auguri che si terrà in Duomo il 9 dicembre prossimo alle ore 19.00 con la collaborazione della Fondazione Adkins Chiti dedicato alla musica sacra delle donne compositrici.
Tra le aziende eccellenti che hanno affiancato Profilo Donna nella realizzazione dell’evento: Artistic Tamassia, Bradipo travel, Volvo Svecar, Roga Italia srl, Bensone, Boutique Giorgio e Silvana Montorsi, Vini Donelli, Cristian Kloden e l’editore dr. Riccardo Bertolini di Arbe Industrie Grafiche SpA.
Insieme a loro come in ogni compleanno che si rispetti, Cristina Bicciocchi ha concluso la serata con una grande torta e un brindisi beneaugurale per Profilo Donna Magazine... senza dimenticare un grande applauso per tutti i collaboratori giornalisti, free lance, grafici, fotografi, per il cav. Massimo Nardi e per i ragazzi dello Staff che sono decisamente straordinari...
Per rimanere aggiornati sui ns. eventi visitate il portale www.profilodonna.com o iscrivetevi alla ns. newsletter.



Smile Again
Costituitasi nel giugno 2000, Smileagain, è un’organizzazione non profit di utilità sociale (ONLUS) fondata per affrontare in modo ampio la problematica relativa alle condizioni particolari di vita di alcune giovani donne del Bangladesh, Pakistan, Nepal ed Africa. In questi paesi esiste una pratica ignobile, quella di acidificare le giovani donne a scopo di vendetta per una serie di motivi, il più comune dei quali è l’aver rifiutato la corte da parte di un pretendente che, schizzando sul loro volto acidi forti in grado di provocare terribili ustioni, le mutila in modo permanente. In alcuni casi, in ragione delle scarse possibilità di praticare terapie tempestive ed adeguate, si ha la morte di queste giovani. Certamente in quelle che sopravvivono, oltre al danno estetico, che interrompe le armoniche linee del volto con terribili cicatrici ipertrofiche, permangono anche pesanti danni funzionali ad esempio sulla limitazione del visus e sulla masticazione. E’ facilmente intuibile che tutto ciò porta ad un isolamento di queste donne dalla società circostante. Smileagain si propone anche di sensibilizzare Enti, Istituzioni pubbliche e private, Istituti di Credito e Imprenditoria privata al fine di far loro destinare fondi per borse di studio e stage di formazione sulla tematica delle ustioni, presso Università e Aziende Ospedaliere dei vari paesi. L’associazione fonda la propria azione sulla convinzione che i singoli cittadini, insieme, possono agire direttamente per esprimere la propria concreta solidarietà in favore di chi si trova in difficoltà interagendo così con le strutture pubbliche preposte. Affermando così il rispetto della dignità umana, principio fondamentale che non conosce frontiere, su cui basare i rapporti umani. Non ci si limita ad agire per ri mediare ai danni commessi da individui irresponsabili, ma s’intende soprattutto denunciare la violenza intrinseca in tali gesti in quanto offesa al genere femminile in primo luogo, ed al genere umano evidenziando in tal modo il problema di un microcosmo femminile che, purtroppo, oltre a vivere in una regione già interessata da molteplici contrasti e difficoltà, viene ghettizzato ulteriormente da una violenza che tende a colpire la donna nel suo essere e nell’intrinsecazione dell’individualità femminile.
Nel 2003 Smileagain ha siglato un accordo con la sig.ra Massarrat Misbah la quale è proprietaria di 18 istituti di bellezza presenti su tutto il territorio pakistano. La fondazione in Pakistan si chiama Depilex Smileagain Foundation e propone di istituire un progetto che garantirà i seguenti punti: 1) Costruire un centro di riabilitazione completamente attrezzato per le vittime colpite da attacchi di acido e kerosene con l’intento di riportare queste donne, per quanto possibile, ad uno stato di salute fisica e mentale decisamente migliore. 2) Fondare e rendere funzionale un centro di formazione professionale per aiutarle a riacquistare un ruolo nella società.
3) Introdurre corsi specifici per le disabili e le bisognose. 4) Garantire un impiego dopo il corso di formazione, sia all’interno della rete dell’Istituto di Bellezza Depilex sia nel centro di riabilitazione, in qualità di insegnanti o assistenti nel programma di formazione professionale, così da poterle agevolare all’avviamento di un’attività in proprio. 5) Offrire a queste donne la possibilità di avviare e gestire un’attività finanziata dalla First Women Bank (una banca leader nel settore dei finanziamenti concessi alle donne in Pakistan) 6) Fondare una scuola materna per i figli delle donne vittime della violenza e per i bambini appartenenti alla comunità limitrofa. 7) Avviare un corso di base di alfabetizzazione per le vittime. 8) Aprire un dispensario gratuito per le donne e per i bambini della comunità limitrofa.
Gli interventi eseguiti da Smileagain in Italia hanno riguardato 2 ragazze provenienti dal Banglasesh, 4 ragazze pakistane ed 1 ragazza Nigeriana. In Pakistan più di 98 ragazze sono state operate dall’equipe diretta dal dott. Giuseppe Losasso. Le Sedi di Smileagain sono: due in Italia a Roma ed a Udine; diciotto in Pakistan, una in Dubai, una nel Kentachi, Usa; una in Inghilterra a Londra ed una in Nepal a Katmandu. In tutti questi anni Smileagain ha ricevuto premi internazionali, nazionali, regionali e comunali.
Clarice Felli ha ricevuto tra i tanti riconoscimenti l’onoreficenza di Cavaliere al merito del Presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi, il premio del sindaco Veltroni e della Fondazione Amici di Totò a prescindere.
Il presidente della sede Friuli Venezia Giulia, oltre ai riconoscimenti nazionali comunali e regionali, è stato premiato anche in Pakistan dall’ordine dei medici e dall’ordine dei medici militari. Massarrat Misbah, Presidente Smileagain Pakistan, ha ricevuto prestigiosi premi sia internazionali che nazionali da parte del suo governo.



Sito: www.smileagain.it

 

 
 
Powered by Main Street Modena